Web design agency Bologna Rimini Riccione
Web news
Non solo SEO
Oggi il SEO è per le aziende un'attività importantissima, ma bisogna stare attenti a come lo si affronta, a volte essere in cima ai risultati di ricerca sacrificando esperienza utente, usabilità e design può essere contro producente: progettare un sito web solo per i motori di ricerca invece che per i nostri clienti può danneggiare la nostra attività, non migliorarla. Il rischio è che gli utenti entrino nel sito per via del buon posizionamento ma che poi non proseguano nella lettura e che non compilino eventuali moduli di contatti, preventivi, ecc. e senza interazione la visita potrebbe risultare inutile.
Visibilità
Nel determinare quali caratteristiche e contenuti dovrebbero essere aggiunti al nostro sito web per aumentare le visite dobbiamo tenere conto di diverse variabili: i colori, il design di elementi grafici come pulsanti, box, ecc., le animazioni, l'ottimizzazione per i motori di ricerca, i caratteri utilizzati, le foto e i video, la velocità delle pagine e tanto altro, tutto ha ruolo nel successo del nostro sito web, occorre far in modo che il design e l'esperienza utente si incontrino, senza tralasciare il SEO che oggi riveste un ruolo fondamentale.
Vendere online
L'obiettivo primario di un negozio online è ovviamente convincere gli utenti ad acqustare prodotti e servizi dal sito web.Per ottenere questo obiettivo è molto importante il design, a differenza degli annunci su riviste o in televizione su internet occorre la massima compatibilità con ogni browser e piattaforma. Ma non solo. Da recenti statistiche ci sono piccoli dettagli che aumentano le conversioni, ad esempio:usare la parola 'prezzo' invece di 'richiedi un preventivo' aumenta le conversioni del 160%, togliere i pulsanti di condivisione dei social del 12%, le recensioni dei clienti del 60%, le immagini personalizzate del 102%.
Bianco e nero
L'ultimo trend che trattiamo riguarda il bianco e nero: il design attuale al contrario del passato utilizza il bianco e nero non solo per i portfolio di fotografi o cose simili, ma viene utilizzato più ad ampio raggio. L'effetto ovviamente è un po' più cupo rispetto al colore, ma si possono utilizzare piccole note di colore e dosare molto bene le gradazioni di nero per arricchire il sito. Un nero al 100% può servire come transizione tra elementi in bianco e nero e più colorati.
Testo sovrapposto
Un'altro trend inaspettato riguarda il testo sovrapposto a immagini ed elementi grafici della pagina. Ultimamente molti designer utilizzano sempre di più questa tecnica. Ovviamente occorre fare molta attenzione alla leggibilità del testo e anche al posizionamento quando andiamo su monitor più piccoli o più grandi, a come fluttua nel contenitore dove viene inserito.Occorre utilizzare parole comuni, di facile comprensione, coprire la parola il meno possibile, tenere un design semplice in modo da focalizzare l'attenzione sulla parola e leggerla con facilità.
Testo sottolineato
Uno dei trend che stanno prendendo piede in questi mesi nel web design riguarda il testo sottolineato. Non parliamo della sottolineatura standard che si può vedere nei collegamenti ipertestuali ma di una vera e propria riga posizionata per evidenziare informazioni specifiche. Una semplice sottolineatura con abbondanza di spazio e ben amalgamata al design sottostante è ottimale per mettere a fuoco un contennuto.
Responsive design
Il design responsive consente ai siti web realizzati con questa tecnologia di adattarsi a qualsiasi risoluzione di monitor utilizzata per visualizzarli. Il design responsivo nasce per rendere accessibili i siti web da tutti i dispositivi, necessità rilevata e studiata sin dagli anni 90. Il termine Responsive Web Design è stato coniato nel 2011. Un sito responsivo utilizza una impaginazione con griglie a proporzioni fluide e immagini flessibili. In genere si calcolano 3 massimo 4 tipologia di monitor: smartphone orizzontale e verticale, tablet orizzontale e verticale (quest'ultimo può essere assimilato allo smartphone in orizzontale), desktop.
Facebook e la funzione Sets
Da tempo Facebook è alla ricerca di soluzioni per comptere direttamente con Pinterest. La funzione Sets comparirà sul profilo come nuova opzione e l'utente potrà scegliere il tema del Sets Tutti gli amici potranno seguire il Set e vedere gli aggiornamenti di default, ma potranno anche decidere di non seguirli più. Si sta sperimentando anche una sezione di Sets segreti visibili solo a una selezione di amici.
La qualità nei link
Fare una campagna di link building richiede link di qualità, evitando assolutamente link qualitativamente scarsi, come per esempio link inseriti in pagine non tematiche e sovrafollate di link. Prima di inserire un collegamento ipertestuale che punta al nostro sito dobbiamo valutare non solo il beneficio che può dare nell'immediato ma dobbiamo valutarlo nel lungo periodo quando le cose probabilmente cambieranno. L'importante è limitare i danni nel caso le cose precipitino, puntando il più possiile sulla qualità.
Valutare un link
Alcuni metodi di valutazione da seguire sono: l'attinenza, ovvero se l'argmento trattato è attinente con quello trattato dal nostro sito, la tipologia di link, la tipologia di link, un link testuale con la parola chiave come testo del link è sicuramente quello più efficace, la domain authorithy, la posizione del link, in mezzo al testo è sicuramente la cosa migliore, risulta più naturale, infine la pagina che linka non dovrebbe avere tanti link, meno sono meglio è.
Rich snippets e penalizzazioni
Di recente Google ha introdotto un sistema di penalizzazioni per chi utilizza i rich snippets in modo errato. In pratica se cerchiamo di inserire contenuti per Google invece che per gli utenti, cercando così di migliorare il nostro posizonamento. I rich snippets sono visibii solo al motore di ricerca e non agli utenti che visitano il sito, questo può portare gli sviluppatori a inserire contenuti irrilevanti con il contenuto della pagina andando contro alle linee guida di Google.
Linee guida dei rich snippets
L'argomento è stato trattato sul Google webmaster help forum dove un utente chiedeva spiegazioni in merito a una penalizzazione ricevuta, in pratica gli sono stati contestati diversi punti, occorre quindi fare attenzione a impostarli nel modo più corretto e trasparente possibile seguendo alla lettera le linee guida. Il messaggio in breve diceva: nel markup sono state rilevate tecniche che evidenziano contenuti non visibili agli utenti con testi irrilevanti e ingannevoli.
Fan online su Facebook
È possibile vedere se le persone a cui piace la tua pagina sono online? Sì mediante la sezione 'Insight', accedendo alla sezione 'Post' potrete vedere il grafico con i dati relativi all'ultima settimana, gli orari evidenziati sono calcolati in base al fuso orario del computer da cui visualizzate il grafico. È grazie a dati come questi che potremo monitorare l'andamento della pagina e ottimizzarla per raggiungere il nostro obiettivo.
Web Agency
Bologna // Riccione // Rimini